venerdì 29 febbraio 2008

Missione impossibile (o quasi): la parete Nord-W del Civetta

Non potevo trascurare una delle dolomiti più impegnative alpinisticamente : il Civetta con la sua terribile parete Nord-W, una delle pareti più alte e difficili al mondo.
Chi ha potuto vederla dal vero è rimasto senz'altro colpito dalla sua estensione e verticalità, ben 1200 mt!
Ed è proprio per questo che si tratta di una missione impossibile (o quasi), applicare texture fotografiche su una ortofoto di pochi cm. e per uno sviluppo di 1200 mt. di parete non è impresa semplice.
Il gruppo del Civetta è sviluppato in lungo da Nord a Sud come un tridente con i denti rivolti a Sud. Ecco una panormaica dall'alto di Italvfr Veneto di Raimondo.

Come vedete dalla foto il Civetta è posizionato tra la Val Zoldana e Alleghe con il suo bellissimo Lago. Dalla foto potete anche notare che la roccia dolomitica è in pratica senza colore, vista dall'alto non è possibile vedere dettagli, ma l'ortofoto, per chi fa scenari photoreal, è l'unico possibile punto di partenza, quindi non ho altra scelta. Il lavoro si presenta difficile e lungo, viste le dimensioni, e tutte le texture che occorre applicare. Il materiale fotografico che ho a disposizione è buono, in particolare la parete Nord-W grazie ad una foto molto dettagliata di un amico pilota militare Davide. Poi con altre foto, di una altro pilota civile e amico Andrea, posso completare almeno tutta la parete Nord-W. per il versante Est e Sud sto reperendo materiale in rete e anche da amici. Insomma penso di avere il necessario per iniziare l'operazione Civetta!!

mercoledì 27 febbraio 2008

il Pelmo in Download

Altro scenario pronto per il download. Tocca al Pelmo, una bellissima dolomite Bellunese, molto apprezzata dagli alpinisti, offre tutte i gradi di diffoltà alpinistiche. Dalla cima uno stupendo ed unico panorama su tutte le Dolomiti.
Ecco un ulteriore screenshot di presentazione

Ed ecco la mappa per una facile localizzazione:

Ovviamente le solite raccomanadazioni per l'installazione (vedere il tutorial) e per una visione più realistica, consiglio la stagione estiva piena (giugno-luglio) e orari pomeridiani per la parete Ovest e Sud ed ore del mattino per la parete Est.
E finalmente il link per il download.
Buon volo sul Pelmo!!

martedì 26 febbraio 2008

IL Pelmo in Video

Un bel giretto di 360° intorno al Pelmo. Questa è una seconda versione, esiste già un video simile, ci sono alcune differenze un po' su tutte le pareti.
Come dicevo altre volte il video è solo dimostrativo, una preview dello scenario e delle caratteristiche della roccia dolomitica.


Il video è di buona qualità, si possono notare anche dei particolari della roccia. Il giro si svolge per la parete Ovest in orari pomeridiani e per la parete Est in ore mattutine ovviamente per dare la massima luce possibile.
Domani seguirà il link per il download.

lunedì 25 febbraio 2008

Pelmo parete Est: "il Trono di Dio"

Sì qualcuno mi ha fatto notare che esiste un altro nome per il Pelmo, molto più nobile e direi anche azzeccato: "il Trono di Dio"...ed eccolo

E' maestoso, enorme , un vero Trono con tanto di schienale e braccioli...e viste le dimensioni...di Dio!
La parete Est è anche l'unica percorribile per una salita "possibile" alla cima. Infatti la "via normale" si arrampica per cenge e valloni fino alla cima, ci sono alcuni punti un po' esposti ma con le dovute sicurezze sono facilmente superabili.

Sotto un'altra immagine della Est, sullo sfondo a sinistra si intravvede la sagoma del Sassolungo.

Infine un'immagine vista dalla cima, molto particolare il paesaggio intorno alla cima, ghiaioni ed enormi intagli nella roccia la rendono veramente unica.

Ormai è quasi tutto completato, domani probabilmente il Video.
Per rispondere a Vigilius e altri che mi chiedevano se avevo ritoccato i tramonti rispondo sì per la prima e la quarta (lo si può notare dal colore del cielo)

domenica 24 febbraio 2008

Tramonto sul Pelmo

Questa sera, anche se siamo in inverno e con una nebbia fitta...voglio offrirvi alcuni screenshots molto suggestivi: il tramonto sul Pelmo.
La parete Ovest del Pelmo si presta molto a foto di tramonti, in piena estate fino alle 21 circa la Ovest è sempre illuminata e piano piano si infiamma fino a diventare rosso fuoco! Il cielo blu scuro e la roccia con colori "caldissimi" danno allo spettatore un panorama indimenticabile!
Anche se virtuale...ho cercato di "simulare" al meglio lo stesso spettacolo!

La parete ovest verso le 21 in pieno luglio vista proprio di fronte come la si vede dalla Val Fiorentina.

Sempre il versante Ovest come è visto dal passo Staulanza, io ci sono stato e al tramonto è un panorama spettacolare.

La stessa visione dalla cabina aerea ...
Ed eccola finalmente rossa pochi minuti dopo.

E per finire una piccola divagazione invernale...con tanto di neve ovviamente!!

Spero vi siano piaciute, nei prossimi giorni terminerò la parete Est e Sud, credo entro la settimana di fare video e upload.

sabato 23 febbraio 2008

Signori : "El Caregon"

El Caregon, un simpatico termine dialettale veneto per inidcare il PELMO. Dolomite tutta veneta di grande fascino e dalla caratteristica forma (vista da Est) che ricorda una poltrona, da qui il termine "el caregon".
L'avevo già iniziato qualche tempo fa, come modello sperimentale per le nuove texture da applicare alle rocce dolomitiche, non è mai stato pubblicato perchè incompleto, però esiste già un video. Quindi questa versione del Pelmo che ho iniziato ad elaborare è in realtà la seconda. Ovviamente utilizzo come base la precedente, quindi entro pochi giorni spero di poterlo pubblicare.
Ecco le prime preview:

Un particolare della roccia dolomitica, molto dettagliata e di grande effetto.
Sotto una prima visione del Pelmo nel suo versante Ovest (quello che si vede dalla Val Fiorentina e dal Passo Staulanza)

La foto è scattata nelle ore pomeridiane, ovviamente d'estate.
Nella foto sotto altro particolare molto esplicito del dettaglio della roccia dolomitica

Il lavoro è già in stato avanzato, manca solo parte della parete Est, e tutta la zona periferica, oltre alle normali rifiniture.
Era una Dolomite molto attesa...spero di non aver deluso i "fans" del Pelmo!

giovedì 21 febbraio 2008

Il Gruppo Sassolungo in Download

Ci sono voluti oltre 10 giorni...è un gruppo impegnativo, ricco di cime, cimette e vallate interne, ecco una foto vista dall'alto che rende l'idea della difficoltà e del lavoro svolto.
Ad esempio notate la parete Est, è talmente verticale che non la si vede dall'alto. Così come le due cime (la Grohmann e le Cinque dita) hanno la parete Sud-est verticale.

Ho utilizzato parecchio materiale fotografico, però solo alcune foto avevano buoni dettagli. Il sistema che utilizzo per applicare le texture è un po' complicato, si avvale essenzialmente di una trasformazione grafica prospettica, un po' come una ricostruzione di geometria ortogonale o proiettiva, ma in fondo quello che conta è il risultato finale.

Eccola la panoramica più famosa nella sua versione finale.
Sotto inserisco, come al solito, la mappa per una facile localizzazione del gruppo.

E finalmente il link per il download. Ricordo che per l'installazione le istruzioni sono sempre le stesse, sono inserite nel lato destro in alto nel Blog.
A questo punto ...Buon volo sul Sassolungo!

mercoledì 20 febbraio 2008

il Sassolungo in video

Ed eccoci all'appuntamento con il video del Sassolungo. E' stato un gruppo dolomitico impegantivo, con diversi problemi da risolvere, ovviamente parlo solo di soluzioni grafiche per rendere al meglio le caratteristiche del gruppo.
Un grazie a Raimondo per aver permesso un netto miglioramento della qualità video, finalmente così si possono notare i dettagli della roccia dolomitica.
Buona visione. Consiglio di lanciare il video e metterlo in pausa e vederlo una volta caricato completamente. (pochi istanti)


Come vedete dal video il lavoro è completato, mancano solo alcuni punti periferici da rifinire, penso entro un paio di giorni di poter mettere il link per il download

lunedì 18 febbraio 2008

Le Cime del Sassolungo

Dopo 2 giorni di pseudo-riposo, eccomi alle prese con il versante Sud-Est del Sassolungo, il più noto e fotografto in assoluto. Alcuni (non esperti) confondono queste tre cime con quelle di Lavaredo, sono ben diverse ma per alcune caratteristiche possono essere facilmente confuse.
Sono la Cima Sassolungo 3181 mt., la Cima Cinque Dita 2998 mt,e la Cima Grohmann 3114 mt., eccole in una preview

Sono tre belle pareti con tratti verticali di non facile elaborazione. Una immagine molto suggestiva, anche molto nota come posizione (più o meno dal Passo Sella si vede così).
Altra immagine con una visione un po' più laterale

Siamo ancora in una fase di preview, mi sto avvicinando alla versione definitiva, mancano ancora tutte le cime ad Ovest (sono diverse),il Sassopiatto e la zona interna verso Nord. Ci vorranno ancora alcuni giorni.

venerdì 15 febbraio 2008

Altre immagini del Sassolungo

Il lavoro procede, eccovi altre immagini della grandiosa parete Est, molto suggestive.
La cima è alta 3178 mt., la si può raggiungere da vari versanti e le difficoltà sono tutte rappresentate, anche la cosidetta via normale è una via di arrampicata molto lunga. Il versante Nord-Est detto anche "Pandoro" per la caratteristica forma che ricorda il dolce natalizio, presenta la parete più difficile alta oltre 800mt.

La cima fu raggiunta per la prima volta dagli altoatesini EDUARD PICHL E RUDOLF WALZER nel 1917 con un'arrampicata di 8 ore sullo spigolo Nord.
Ecco la grande parete con lo spigolo Nord in primo piano:

Verso Nord c'è la Val Gardena, una delle più belle e suggestive vallate dell'Alto Adige, frequentatissma sia d'estate che di inverno. Nella foto sotto un'immagine della parete Est con sulla destra la Val Gardena e le due località più famose Ortisei e Selva.

No! non state leggendo una guida turistica, sto solo descrivendo quello che vedo in um magnifico scenario per FSX! (Tutto virtuale!)

giovedì 14 febbraio 2008

Uno scenario fantastico e difficile: il Sassolungo

Allora avete fatto un bel "voletto" sulla Croda Rossa ? Bene!
Il prossimo scenario è un po' più ad Ovest, tra la val di Fassa e la Val Gardena, stupende valli Dolomitiche...affollatissime sia d'estate che d'inverno, si tratta del gruppo del Sassolungo con diverse cime, ghiaioni, vallate interne e altro. E' una zona vasta e purtroppo le mesh non sono perfette. Ci sono alcuni errori (veniali) che non disturbano più di tanto, insomma il gruppo è comunque molto ben riconoscibile lo stesso.
Vi faccio vedere come si vedrebbe con il panorama di default di FSX e con le sole mesh

La forma è buona (grazie alle mesh) ma il resto è inguardabile!C'è vegetazione fino in cima! Poi vi carico la stessa immagine con il Trentino di Italvfr, ovviamente il colore dipende solo dalle ortofoto, che per le dolomiti hanno una sola tinta: il bianco o quasi!

Insomma anche in questo caso non ci siamo, i colori sono innaturali. Poi, in una prima edizione, che molti di voi magari hanno scaricato, la ricolorazione era un po' migliorata ma non ottimale, eccola:

Ero anch'io alle prime armi, era sufficiente una ricolorazione un po' più vicina alla tipica colorazione della roccia dolomitica, ma il risultato non mi ha mai soddisfatto...a quell'epoca ci si accontentava di togliere il "biancore desertico" innaturale di stupende montagne, che meritavano ben altro!
Ed eccoci ad oggi, con l'esperienza di oltre 60 scenari alpini e nuove metodiche grafiche il risultato è ovviamnte migliorato:

Qui mi sto avvicinando con l'aereo alla parete Est del Sassolungo (la più famosa), in particolare è ben visibile la caratteristica della roccia dolomitica.
Questa immagine sotto è una visione d'insieme della parete...lascio a voi i commenti

Come vedete il lavoro è iniziato, il Gruppo come ho detto è molto vasto, purtroppo non ho tutte le foto che coprono tutti i versanti, ma in qualche modo cercherò di portare a termine il progetto, seguiranno altri screenshots nei prossimi giorni.

martedì 12 febbraio 2008

La Croda Rossa in Download

Ed eccoci, anche per la Croda Rossa è arrivato il momento di "andare in pubblico".
Il file è di circa 80 MB, la zona come avete visto dal filmato è abbastanza grande, è situata a Nord di Cortina d'Ampezzo ma ecco la mappa per meglio identificarla.

E' suficiente seguire le indicazioni della mappa per essere subito in zona.
Per l'installazione basta seguire le solite spiegazioni che vi ho messo nel piccolo tutorial (nella colonna a destra).
Insomma la Croda Rossa ...a questo punto è in pubblico!!

Ecco il link...e Buon volo sulla Croda Rossa!

lunedì 11 febbraio 2008

Croda Rossa in video

Ecco il video dimostrativo che precede la pubblicazione dello scenario.
E' una piccola panoramica della Croda Rossa vista in un pomeriggio estivo molto assolato.
Come per le altre occasioni il video è solo per darvi un'idea del lavoro svolto, i dettagli purtroppo non sono ben visibili, ci vorrebbe un video in HD per dare la giusta importanza ai particolari.
Ecco il video:

Penso nella serata di domani di inserire il link dello scenario.

domenica 10 febbraio 2008

L'altra faccia della Croda Rossa

Lo scenario sta per essere completato con il versante Nord e Nord-est. Il versante Nord è molto conosciuto, anche se spesso in ombra, perchè lo si può notare molto bene da Prato Piazza, nota località vicino alla Val Pusteria. Sono 2 versanti difficili anche per gli alpinisti che vogliono salire la Croda, come scenario , la difficoltà maggiore è ovviamente rappresentato dall'ombra per molte ore presente e che rende talora lo stesso scenario "grigio" e senza personalità (complice anche l'effetto luce di FSX).
Ecco una foto della parete Nord in ombra.

Ho cercato di renderla al meglio nonstante l'ombra.
Sotto la stessa parete nelle ore del mattino ed in piena estate finalmente "assolata".

La prossima foto cerca di mettere in risalto un particolare della roccia dolomitica della Croda Rossa (lato Ovest) che in altre immagini o sul video non si può notare.

Prossimamente inserirò il video di presentazione, lo scenario verrà pubblicato entro martedi 12 febbraio

venerdì 8 febbraio 2008

Altre immagini Croda Rossa

Devo dire che ho avuto tante e-mail di complimenti per le immagini della Croda Rossa pubblicata ieri sera (ringrazio tutti)...che sono "costretto" (volentieri) a fare un bis...
Come dicevo ho solo terminato il versanre Ovest, le immagini che ho sono di quel versante.

Una classica immagine in pieno giorno estivo.
Sotto invece la Croda Rossa al tramonto, penso che sia inutile commentare...


Nei prossimi giorni spero di terminare anche il versante Est e Nord, sono un po' più difficili, meno spettacolari perchè molto in ombra e meno conosciuti.

giovedì 7 febbraio 2008

Ecco la Croda Rossa in anteprima

La parete Ovest è quasi ultimata, una parete alpinisticamente molto impegantiva, e anche come scenario per FSX non è da meno. Ho utlizzato una tecnica grafica ancora più sofisticata per ottenere il risultato che potete vedere nelle foto sotto. Ormai l'ortofoto è solo una base di lavoro, il resto è tutto una trsformazione prospettica e ricostruzione di pareti utilizzando programmi 3D e ovviamante tanto materiale fotografico.
ecco una serie di immagini per darvi l'idea del lavoro:

la parete Ovest fotografata in tardo pomeriggio estivo.

Questa (sempre la Ovest) è scattata nel primo pomeriggio. Notate le caratteristiche della roccia e i colori tipici delle Dolomiti.
Ed ecco una visione spettacolare di tutto il versante vista dall'alto.

Nei prossimi giorni affronterò la parete Est e Nord, molto in ombra e molto simile alla parete Ovest almeno nel profilo.
Come vedete si procede ed entro qualche giorno penso di terminare.

mercoledì 6 febbraio 2008

"Futuri scenari"

No!, non è il titolo di un film, semplicemente, visto che qualcuno voleva sapere quali saranno i miei prossimi lavori, svelerò i prossimi scenari Alpini per FSX.
Intanto spero che Le Tofane vi siano piaciute...a proposito ho avuto diverse richieste di spiegazioni per l'installazione, chiedo venia per la dimenticanza, ma come avete visto ho già rimediato, nella parte destra del Blog subito sotto la foto trovate un piccolo tutorial per l'installazione dei miei scenari, in pratica tenetelo sempre a portata perchè vale per tutti gli scenari.
Allora eccovi il programma per i prossimi scenari. Il prossimo sarà, sempre nella zona di Cortina, La CRODA ROSSA di Cortina, un bel massiccio dolomitico tutto d'un pezzo.
Poi ci spostiamo un po' più in là e sarà la volta del gruppo del SASSOLUNGO, molto impegnativo. Il successivo sarà un "classico" : il PELMO, che avevate già un po' visto in una versione sperimentale, anche un video dimostrativo. Probabilmente poi tornerò un po' ad occidente con qualche altra famosa montagna Alpina. Insomma il programma è nutrito.
La Croda Rossa,a nord di Cortina, una vera dolomite, chiamata così proprio per la colorazione della roccia e soprattutto perchè il versante più famoso, quello Ovest, al tramonto (estivo) assume una colorazione rosso-arancio molto intenso. Qualche mese fa avevo già fatto una prima versione, niente male ma certo che con la mia attuale tecnica sarà senz'altro migliorata. eccovi la foto della prima versione:

Era ancora in una fase di studio, in pratica poco più di una semplice ricolorazione; nei prossimi giorni vedrete i primi preview del lavoro che ho iniziato in queste serate.

lunedì 4 febbraio 2008

Le Tofane: in Download

Anche le Tofane sono pronte per la rete. E' stato un bell'impegno, i versanti Est e Ovest sono stati i più difficili, per il versante Sud, principalmente interessata la Rozes che era già stata "costruita" come base sperimantale. La Nord è stata restaurata su buona parte dell'ortofoto originale.In questo ultimo versante, il più impervio e meno conosciuto, la zona più bassa è rimasta quella originale di italvfr, quando avrò foto estive della zona potrò rifinirla. Insomma un gruppo abbastanza vasto e impegnativo:

Per l'installazione seguite le solite procedure, il file è di 74 MB circa.
Ecco il link dello scenario, non mi resta che dirvi come al solito: buon volo sulle Tofane!
Ecco la mappa dove trovare le Tofane, seguite le indicazioni a sinistra:

PS:ricordatevi sempre, per chi ancora non lo sa,di installare le mesh LOD11 per le Alpi che trovate qui

domenica 3 febbraio 2008

Le Tofane : Il video

Ecco il video delle Tofane di Cortina:

Come vedete buon segno, arriva il video delle Tofane di Cortina, tra pochi giorni anche il link dello scenario.
Il video dimostrativo parte da Cortina d'Ampezzo e dal lato Est delle Tofane, l'aliante gira tutt'intorno compiendo un ampio cerchio, prima intorno alla Rozes poi al lato Nord-Ovest delle altre 2, per finire di nuovo sul lato Est.
Come al solito, purtroppo per ragioni di spazio, il video non rende giustizia ai particolari della roccia,ma ci dobbiamo accontentare ...del resto deve essere un "aperitivo" per lo scenario che nei prossimi giorni metterò in rete.

venerdì 1 febbraio 2008

Ritorno all'Estate : Le Tofane di Cortina

Dopo la parentesi invernale, il progetto "cime invernali" non è stato abbandonato ma solo accantonato (aspettando nuovo materiale fotografico), ho ripreso un vecchio progetto già iniziato qulache tempo fa: le Tofane di Cortina. Lo scenario è molto vasto e comprende tutta la zona ad Ovest di Cortina d'Ampezzo. Il materiale fotografico a mia disposizione è discreto ma sufficiente per una prima versione completa delle Tofane. E questa volta ho intenzione di pubblicarlo. Ecco una prima preview:

Classica immagine vista da Cortina, appena sotto si intravvede la stazione intermedia della funivia che arriva alla tofana di Mezzo. In estate il versante Sud-Est è completamente privo di neve, mentre quello Nord mantiene qualche nevaio; le Tofane non hanno nessun ghiacciao perenne.
Una seconda preview, le Tofane in primo piano:

ben distinguibile il colore della roccia dolomitica, come detto prima, la tofana di Mezzo è raggiungibile anche in funivia, ma i veri alpinisti non usano questi sistemi di salita!
Il lavoro sta procedendo...come detto, questo gruppo è molto vasto, manca tutto il lato Nord e Ovest, versanti poco conosciuti perchè visibili solo da zone molto impervie o scalando qualche cima del gruppo del Croce (posizionato più ad Ovest).
nei prossimi giorni seguiranno altre preview.