martedì 25 febbraio 2014

News e altre immagini dell'Everest

Il lavoro sta continuando, lo scenario non sarà limitato all'Everest ma comprenderà tutta la zona Himalayana, in pratica il "Sagarmatha National Park" per il versante Nepalese e il Tibet per il versante Cinese (Nord).
La disponibilità fotografica per la ricostruzione di tutta questa grande area è buona ma occorre parecchia "manutenzione", spesso le foto sono da ritoccare sia per la colorazione che la definizione, talora molto scarsa. E un lavoro molto lungo che richiede anche molte prove dirette...in FSX.
Come vi dicevo Paolo Rota sta iniziando la ricostruzione del villaggio di Lukla, con il problema della pista in salita... ma in qualche modo troveremo la soluzione, grazie anche all'aiuto di amici come Daniele Tona (il nostro consulente super-esperto in Mesh).
Ecco altre immagini molto significative del lavoro in "progress": La prima immagine, una panoramica generale della zona Everest fino al Makalu (8481mt.)e all'Ama Dablan (6812mt.) sulla destra, tutte ricostruite in 3D.

Sotto un particolare del Taboche (6542mt.) e del Cholatse (6440mt.)sempre ricostruite in 3D, queste cime si trovano sul percorso (obbligato) per raggiungere i campi base dell'Everest.

Altra immagine sempre nella zona del gruppo Taboche con vista sull'Everest, siamo sulla verticale circa del Monastero omonimo buddhista.

Anche l'Everest ha le sue giornate nuvolose... ecco la zona alla base del Nuptze
E per finire un'idea delle deimensioni di queste enormi montagne, la zona del Campo-base Everest, nel riquadro a destra le reali dimensioni delle tende rispetto all'elicottero.
Alcuni mi hanno chiesto quando sarà disponibile, a dire il vero non sono in grado dirvi esattamente quando, ma potrebbero esserci delle sorprese.
Un'ultima notizia, sabato 8 marzo mi troverò a Verona alla Fiera del Modellismo (la più importante d'Italia) come ospite degli amici dell'Oio-Vitual-Team di BG, ci sarà anche Paolo, un'ottima occasione di incontro.

mercoledì 12 febbraio 2014

EVEREST 3D..... Immagina....puoi!

Ecco delle immagini suggestive dell'Everest 3D con il Lhotse e il Nuptze. Tutte le cime che vedete sono state ricostruite in 3D con un dettaglio pari a LOD14.
Nella prima immagine oltre all'Everest e al Lhotse si vede in lontananza il Makalu sempre in 3D.

versante Nord
versante EST
versante SUD-OVEST
vista da Ovest
Volare su queste cime è un'esperienza incredibile, soprattutto con la visione in 3D su un monitor da 32" 3D...ve lo consiglio, semplicemente reale e FANTASTICO!!

martedì 4 febbraio 2014

Posizionamento Everest 3D

Un'operazione complessa e per nulla automatica. Come per qualunque edificio 3D o altra costruzione il posizionamento del modello 3D è solo esclusivamente manuale.

Questa è l'area dove verrà posizionato l'Everest, nel rettangolo rosso la zona precisa del posizionamento.
Ci sono dei programmi molto utili a questo scopo, come SbuilderX, ma il vero posizionamento viene fatto manualmente. Non solo ma anche tutti gli altri parametri, altezza, dimensioni, rotazione... devono essere modificati a seconda del modello. Questo comporta molti tentativi e continui controlli direttamente nel simulatore.
La prova concreta la si ottiene mantenedo intatte le mesh sottostanti e sovrapponendo il modello fino al combaciamento quasi perfetto.
Una volta trovato il punto di contatto/sovrapposizione migliore, occorre eliminare le mesh visibili, anche in questo caso ci vogliono vari tentativi e prove.
Il tempo che occorre per tutte queste operazioni varia a seconda delle difficoltà che la zona comporta e dale dimensoni del modello. Nel caso dell'Everest ho impiegato circa 4 ore.
Ecco un piccolo video dell'Everest, versante NORD , finalmente posizionato ... con l'F18 bastano pochi secondi per un rapido controllo!

sabato 1 febbraio 2014

Costruzione del modello 3D dell'Everest

Per costruire un modello 3D dell'Everest ci occorrono delle buone DEM (Digital Elevation Model) di partenza.
Quelle di default, inserite già in FSX, sono mesh a 90 mt., per poter avere un buona base occorre almeno un LOD11 (19 mt).
Le migliori in circolazione sono quelle di Ferranti & Sandmann (LOD10). Bisogna rielaborarle per avere un modello più preciso. Nella foto sotto le Mesh come si presentano, e la zona dell'Everest indicata in rosso.

Normalmente uso un paio di programmi di grafica 3D per poter ottenere il modello 3D migliore, ma occorre una buona "mano" per correggere le varie parti. Un po' di esperienza da "scultore" favorisce il tutto.
Alla fine si ottiene un modello 3D pronto per essere "rivestito".
Per ora non ci preoccupiamo dele dimensioni del modello (altezza e profondità), sarà un parametro che verrà modificato in un secondo tempo, se necessario. Una volta terminato il modello 3D (alcune ore di lavoro) è il momento di usare le texture e adattarle al modello. Prima di questa fase bisogna preparare le immagini che ci serviranno da texture. La selezione talvolta è difficile e la preparazione altrettanto. Difficile trovare subito le foto giuste. Devono essere congrue al modello, della la stessa stagione, con la luce giusta, senza eccessive ombre...insomma un bel po' di selezione.
Per l'Everest ho scelto la stagione Pre-Monsonica, quella "nuda" e forse la più spettacolare, poco conosciuta ma che può anche durare mesi. Dopo una buona selezione inizia l'operazione "vestizione"... ecco il vestito preparato per il versante Nord e quello SUD:

E come si presenta l'Everest 3D con il "nuovo vestito":

Ovviamente non c'è nulla di automatico, ci vuole molta esperienza e una buona dose di pazienza per avere un buon risultato. Per ottenere il modello 3D definitivo, pronto per il posizionamento in FSX, ho impiegato circa 8 ore (in più serate).
Nel prossimo post vi spiegherò la fase più delicata, il posizionamento in FSX...
continua....