giovedì 27 dicembre 2018

Work in progress...

Il lavoro continua... e anche durante le festività natalizie Fabio sta lavorando alle mesh. l'adattamento è sempre complicato, il posizionamento perfetto dei modelli 3D implica molti step e numerosi tentativi. Le immagini in anteprima che ho inserito, sono solo di esempio e posizionati in sede ma senza nessun obbligo di precisione.
4 anni fa ho ricostruito per FSX/P3D la zona del Cerro Torre-Fitz Roy- El Chalten. Era uno scenario free ,ora non più disponibile.
Qualcuno mi ha chiesto "come mai quello per X-plane sarà a pagamento?". ...le differenze di qualità e il lavoro necessario per lo sviluppo in x-plane è nettamente superiore. le Textures saranno tutte migliorate e tutto il paese di El Chalten completamente ricostruito in 3D.
qualche immagine di comparazione.

Work in progress... ... and also during the Christmas holidays Fabio is working on the meshes. adaptation is always complicated, the perfect positioning of 3D models involves many steps and numerous attempts. The preview pictures that I have inserted on Blog, are just an example and positioned in but without any obligation of precision.
4 years ago I rebuilt the area of Cerro Torre-Fitz Roy-El Chalten for FSX / P3D. It was a free scenery, now no longer available.
Someone asked me "why the one for X-plane will be pay?". ... the differences in quality and the work necessary for development in x-plane is much more. the Textures will all be improved and the whole country of El Chalten completely rebuilt in 3D.
some comparison image.







Qualche spiegazione e chiarimenti ad alcuni interventi su vari forum:
è stato scritto da qualcuno (molto raro) che i nostri scenari non sono corrispondenti alla realtà.
risposta: mai pretesa la perfezione, ma solo vero somiglianza. Non esistono scenari perfetti..Sviluppare scenari di montagna è molto più complicato rispetto ai semplici scenari su zone di pianura. ....e comunque i nostri modelli 3D delle montagne sono sicuramente più verosimili, rispetto alle montagne riprodotte dalle mesh+ortofoto. Le ortofoto sulle pareti verticali sono nulle, creando un effetto slavato e sfocato.
L'uso di ortofoto per scenari è molto costoso e improponibile per sviluppatori "artigianali", in molti casi sono anche di scarsa qualità o coperte di nuvole. Io uso un metodo studiato e perfezionato per riprodurre il terreno della zona interessata, basandomi su semplici fotografie. In molte situazioni di zone montuose questo è più semplice perchè il terreno normalmente è ricoperto da vegetazione boschiva. In pratica considero le ortofoto non obbligatoriamente necessarie:
1) le montagne le costruisco con modelli 3D
2) la vegetazione in 3D mappata e riprodotta
3) le zone abitate, tutte ricostruite in 3D
4) Altri particolari come strade, fiumi, laghi... tutti riprodotti
Le ortofoto potrebbero solo ricoprire i prati e le zone libere da vegetazione... molto facilmente riproducibili con semplici poligoni/textures.
Questi sono i motivi della nostra scelta di non usare le ortofoto in zone di montagna.
Poi l'aggiunta di particolari come piccoli aeroporti, eliporti (dove non esistono), hanno il solo scopo di aumentare il divertimento della simulazione. Infatti l'obiettivo principale è divertire..


Some explanations and clarifications to some interventions on various forums:
It has been written by someone (rare) that our scenery don't correspond to reality.
answer: never claimed perfection, but only true-resemblance. There are no perfect scenery. Developing mountain scenery is much more complicated than simple scenery on lowland areas. .... and anyway our 3D models of the mountains are certainly more likely, compared to the mountains reproduced by the mesh + orthophotos. The orthophotos on the vertical walls are void, creating a faded and blurred effect.
The use of orthophotos for scenery is very expensive and not feasible for "craft" developers, in many cases they are also poor quality or covered with clouds. I use a method studied and perfected to reproduce the terrain of the affected area, based on simple photographs. In many situations of mountainous areas this is simpler because the ground is normally covered with forest vegetation. In practice, I consider orthophotos unnecessary:
1) I build the mountains with 3D models
2) the 3D vegetation mapped and reproduced
3) the inhabited areas, all reconstructed in 3D
4) Other details such as roads, rivers, lakes ... all reproduced
The orthophotos could only cover the lawns and the areas free of vegetation ... very easily reproducible with simple polygons / textures.
These are reasons for our decision not to use orthophotos in mountain areas, in addition to the cost.
Also the addition of details like small airports, heliports (where they do not exist), have the purpose of increasing the fun of the simulation. In fact, the main goal is to have fun...

martedì 18 dicembre 2018

Merry Christmas .... + great news!

Prima di tutto ...i migliori Auguri a tutti per le festività Natalizie!

Possiamo annuciare il nostro prossimo scenario per Xplane 11, in un altro continente e in un altro emisfero: la Patagonia.
Lo scenario sarà : CERRO TORRE -FITZ ROY nel Parco nazionale argentino dei ghiacciai (parque Nacional los glaciares)
Avrà una estensione di circa 500 kmq. comprenderà il gruppo del Cerro Torre (3128 mt.) e del Fitz Roy (3405 mt.), tutto ricostruito in 3D , la cittadina di El Chalten con tutti gli edifici tipici. Un piccolo aeroporto che attualmente è solo virtuale, ma un possibile progetto reale, diverse piazzole per elicottero.
Questa località, fondata recentemente (1985) , sta avendo un notevole incremento del turismo alpinistico, tale da considerarsi una meta obbligatoria per chi si reca in Patagonia.
Il Cerro Torre è ancora considerata una delle montagne più difficili da scalare, la prima grande impresa fu di Cesare Maestri nel 1974, usando un compressore per bucare la roccia!
Le difficoltà tecniche per la costruzione dello scenario sono notevoli, per la scarsa definizione delle mesh di base. Fabio anche in questo caso...farà miracoli!


English translation
First ... the best wishes to all for Christmas holidays!

We can announce our next scenery for Xplane 11, in another continent and in another hemisphere: Patagonia.
The scenery will be: "CERRO TORRE -FITZ ROY in the Argentine National Park of glaciers (parque Nacional los glaciares)"
It will have an extension of about 500 sq. Km. will include the Cerro Torre (3128 mt.) and the Fitz Roy (3405 mt.), all rebuilt in 3D, the town of El Chalten with all the typical buildings. A small airport that is currently only virtual, but a possible real project, several Helipads.
El Chalten, founded recently (1985), is having a notable increase in mountaineering tourism, such as to be considered a mandatory destination for those who go to Patagonia.
The Cerro Torre is still considered one of the most difficult mountains to climb, the first major enterprise was to Cesare Maestri in 1974, using a compressor to pierce the rock!
The technical difficulties for the construction of the scenery are considerable, due to the low of definition of the basic meshes. Fabio also in this case ... will do wonders!


In the next posts further images and news.

sabato 1 dicembre 2018

3D EVEREST PARK AVAILABLE!

Scenery available on X-Plane.org .... HERE!



Vi invito a leggere la recensione/relazione di Stephen Dutton, ha convinto anche me... scenario imperdibile!
I invite you to read the review / report by Stephen Dutton, he also convinced me ... unmissable scenery!

venerdì 30 novembre 2018

-1 ....

For those who want to know more ... click HERE


giovedì 22 novembre 2018

...coming soon...

coming soon...first December.... video By Filippo Nesi....

domenica 11 novembre 2018

Over the top Everest with AS350 B3

Come nella realtà, il record dell'AS350 B3 sull'Everest!
Bel video di Fabio Bellini:


martedì 6 novembre 2018

Lukla Helicopter base - Everest Base camp 5360 mt.

Ultime lavorazioni, anche suggerite dai Tester: La base Elicotteri di Lukla, grazie ad un video ho potuto vedere come era realmente formata, in pratica due ampi "gradoni" in terra battuta posizionati a destra della runway.



Anche al Campo base, esiste una simil-piazzola per dare maggior sicurezza all'altterraggio a quota 5360 mt.




giovedì 1 novembre 2018

LUKLA - "Men at work"

Screenshots Lukla : Men at work in different times day and weather... :




sabato 27 ottobre 2018

Short Video - take-off and landing from / to Lukla.

Breve Video - decollo e atterraggio da/a Lukla.
Le caratteristiche della runway 24/6 sono molto particolari. Mentre il decollo è relativamente facile, favorito dal cambio pendenza, l'atterraggio è più complicato per la brevità della pista.
Questo video é solo un esempio, soprattutto per visualizzare lo scenario relativo all'Airport di Lukla.

English translation
Short Video - take-off and landing from / to Lukla.
The characteristics of the 24/6 runway are very special. While take-off is relatively easy, favored by the slope change, the landing is more complicated due to the shortness of the runway.
This video is just an example, above all to visualize the scenery related to the Lukla Airport.

AS350 B3 Toread from Lukla

martedì 23 ottobre 2018

Still Lukla airport!

Ho letto su qulache forum e fb, qualche critica riguardo all'Aeroport di Lukla. Le immagini di presentazione sono sempre parziali e comunque lo scenario non è ancora definitivo.
Già d'accordo con Fabio avevamo pianificato di migliorare le scritte della runway e aggiungere qualche altro particolare.
Per quanto riguarda le caratteristiche fisiche della runway abbiamo deciso di mantenere quelle attuali con il cambio pendenza iniziale e la piccola aggiunta 3D solo nella parte terminale.
Sviluppare scenari per X-Plane è molto impegnativo e abbiamo a disposizione pochi strumenti. Non abbiamo mai preteso la perfezione ma sicuramente un buona vero-somiglianza.
Ricordo che il protagonista di questo scenario è comunque l'Everest 3D.
Ecco alcuni screenshots di esempio dell'aeroporto di Lukla e soprattutto una comparazione con la runway 24/6 reale.

English translation
I read about some forum and fb, some criticism about the Lukla Airport. The presentation images are always partial and in any case the scenery is not yet definitive.
Already agree with Fabio we had planned to improve the writing of the runway 24/6 and add some other details.
As for the physical characteristics of the runway we decided to keep the current ones with the initial slope change and the small 3D addition only in the terminal part.
Developing scenery for X-Plane is very challenging and we have a small tools available.
We have never demanded perfection but certainly a good true-likeness.
I remember that the protagonist of this scenery is the Everest 3D.

Here are some sample screenshots of Lukla airport, and above all a comparison with the real runway..

We hope to have satisfied everyone.

mercoledì 17 ottobre 2018

Do you know Everest?....

La montagna più alta del nostro pianeta 8848 mt (29020 ft). Tutti noi la conosciamo con il nome EVEREST (nome del geografo inglese che per primo la individuò), ma il nome vero in Tibetano è Chomolungma (madre dell'universo) e in Nepalese Sagaramatha ("dio del cielo").
La sua forma piramidale la distingue dalle altre, durante le stagioni monsoniche è molto innevata, mentre nelle stagioni pre-monsoniche presenta la sua classica struttura a strati con la famosa "fascia gialla" sotto la cima. Nel nostro scenario abbiamo scelto questa configurazione pre-monosonica, molto più suggestiva.
Da un punto di vista Alpinistico non presenta particolari difficoltà tecniche, ma l'estrema altitudine ne limita molto la salita, comunque già oltre 5200 alpinisti hanno raggiunto la vetta (dal 1953) e ultimamente si è creato un vero e proprio business da milioni di dollari. Una scalata all'Everest può anche venire a costare 100.000$ a persona (con permessi, attrezzatura, guida, sherpa, pernottamenti vari +viaggio)... ma sicuramente ne vale la pena.
Nei vari simulatori di volo è sempre presente come scenario, ma tutti limitati all'uso di ortofoto e con buoni dettagli solo nella zona di Lukla, in particolare l'aeroporto (runway 500 mt.in pendenza) considerato uno dei più difficili in atterraggio.
Nel nostro scenario invece il protagonista è proprio l'Everest con i suoi "vicini" Lhotse, Nuptse, Pumori, Makalu... senza trascurare Lukla, Namche Bazar, Tengboche, località di partenza e passaggio obbligato per coloro che affrontano il gran-trekking per il campo base Everest (5360 mt.). la costruzione e il posizionamento dei modelli 3D delle montagne sulle mesh è sempre molto impegnativo, ma anche l'applicazione delle textures sui modelli comporta molta elaborazione grafica.
Tutti gli scenari finora presenti della zona fanno uso di ortofoto, con il problema delle ombre che rimangono sempre le stesse in qualunque orario e spesso con zone coperte da nuvole o comunque riprese in diverse stagioni. Nel nostro scenario si è preferito usare la stessa tecnica usata per il "Matterhorn Park", in pratica abbiamo posizionato centinaia di poligoni/textures con tipologia del terreno compatibile con la zona interessata. La vegetazione supera i 3500 mt. (26° parallelo) e in certe zone sfiora i 4000 mt. (impensabile alle nostre latitudini).
Ma come sarebbe l'Everest in X-Plane senza nessuna elaborazione? Sicuramente con textures generiche, tali da rendere qualunque montagna "anonima" senza nessuna caratteristica particolare. C'è comunque da dire che in x-plane le textures sono sempre a fuoco e rispettano le varie altitudini. Nel caso dell'Everest quasi tutto bianco, cn qualche roccia affiorante.
Seguono alcune comparazioni come esempio:

English translation
The highest mountain on our planet 8848 m (29020 ft). We all know it by the name EVEREST (name of the English geographer who first identified it), but the real name in Tibetan is Chomolungma (mother of the universe) and in Nepalese Sagaramāthā ("god of the sky").
Its pyramidal shape distinguishes it from the others, during the monsoon seasons it is very snowy, while in the pre-monsoon seasons it presents its classic layered structure with the famous "yellow band" below the summit. In our scenery we have chosen this pre-monosonic configuration, much more suggestive.
From a Mountaineering point of view it does not present particular technical difficulties, but the extreme altitude limits its ascent very much, however already more than 5200 climbers have reached the top (since 1953) and lately has been created a real business, by million dollar . A climb to Everest can also cost $ 100,000 per person (with permits, equipment, driving, sherpas, various overnight stays + travel) ... but it's definitely worth it.
In the various flight simulators is always present a Everest-scenery, but limited to the use of orthophotos and with good details only in the Lukla area, in particular the airport (runway 500 mt.in slope) considered one of the most difficult landing.
In our scenery instead the protagonist is just the Everest with its "neighbors" Lhotse, Nuptse, Pumori, Makalu ... without neglecting Lukla, Namche Bazar, Tengboche, location of departure and obligatory passage for those who face the great-trekking for the Everest base camp (5360 mt.). the construction and positioning of the 3D models of the mountains on the mesh is always very challenging, but also the application of textures on the models involves a lot of graphic processing.
All the scenery so far present in the area make use of orthophotos, but with the problem of shadows that always remain the same at any time of day and often with areas covered by clouds or otherwise shot in different seasons. In our scenario it was preferred to use the same technique used for the "Matterhorn Park", in practice we placed hundreds of polygons / textures with soil type compatible with the affected area. The vegetation exceeds 3500 meters. (26th parallel) and in some areas nearly 4000 meters. (unthinkable at our latitudes).

But how would the Everest be in X-Plane without any processing?
Surely with generic textures, such as to make any "anonymous" mountain without any particular characteristics. However, in x-plane the textures are always in focus and respect the various altitudes. In the case of Everest almost all white, with some surfacing rock. Here are some comparisons between the Everest base X-plane + alpilotx v.4 mesh and our elaborate scenario (3D models), in some cases even with 4K resolution textures

South Side
South-West Side
North-West Side
Lhotse and Everest South side
North Side

The 3D EVEREST Park scenery will soon be in Beta-test.