giovedì 14 dicembre 2017

ANALISI DI UN SUCCESSO....mancato!

Se misuriamo il successo di un prodotto solo per il numero di vendite, senz'altro il mio Dolomiti 3D ha fatto "Flop".
Se analizziamo il perchè, a detta di molti, l'unico imputato rimane solo il prezzo dello scenario...
Ma non è del tutto vero, ed ecco perchè:
1) Tutte le recensioni, peraltro molto obiettive, hanno definito il Dolomiti 3D uno dei migliori scenari costruiti per X-Plane (qualcuno anche per FSX e P3D) quindi non è una questione di qualità, anzi è stata più volte marcata. ... ne deriva che un prodotto di qualità deve anche avere un costo proporzionato.
2) Le dimensioni dello scenario, che comprende 5000 kmq., è pari ad almeno 3 -4 scenari convenzionali che normalmente costano tra i 20-25€ quindi un valore complessivo di almeno 80-100 €...senza guardare la qualità. Ricordo che in questo scenario ci sono 4 aeroporti e 40 piazzole elicottero.
3) Per costruire uno scenario di queste dimensioni ci sono voluti 2 anni e migliaia di ore di lavoro.
4) Purtroppo la nota dolente è l'esoso costo delle ortofoto. Solo la zona del Dolomiti 3D è costata 20.000 € che pesano terribilmente sulla bilancia. Questo è dovuto al fatto che non esiste concorrenza, quindi i proprietari delle ortofoto, che non è lo Stato, fanno il prezzo che vogliono. Ma il paradosso è che le stesse ortofoto così come sono non vanno bene e occorrono decine di ore di rielaborazione per migliorarne la qualità.
5) Ho avuto più volte la conferma, anche nei vari forum di simulazione, che il prezzo dello scenario vale ogni centesimo speso. Questo mi ha fatto molto piacere.
....Ma allora... in conclusione l'unico che ci ha guadagnato(e non poco) è il proprietario delle ortofoto, senza aver fatto nullla, anzi...

Sono 10 anni che costruisco scenari di montagna e donati quasi sempre gratuitamente a tutti coloro che ne facevano richiesta. Solo ultimamente, visto anche le spese sostenute, mi sono accordato con i partners per dare un valore di mercato al prodotto.
Ma che valore può avere uno scenario per simulatori di volo?
Dietro ad ogni scenario, piccolo o grande, ci sono centinaia, migliaia di ore di lavoro, lavoro specialistico di computer-grafica ad alto livello, studio per trovare tutte le soluzioni ai vari problemi che comporta uno scenario per simulazione e per X-Plane gli ostacoli da superare sono la regola.
Normalmente il prezzo di un prodotto si misura sulle potenzialità di vendite o comunque tenendo conto dei costi sostenuti, ed è qui che si presenta il problema principale.
Siamo stati abituati a considerare la simulazione di volo un hobby e alcuni ancora lo considerano un video-game, niente di più sbagliato. Per questo motivo deve costare poco (sul bilancio famigliare un video-game è spesso bandito), ne deriva che se uno scenario supera la soglia dei 20€ (indipendentemente da dimensioni e qualità) è fuori portata e il prodotto è etichettato come "molto costoso".... "fuori mercato"!
Quindi se la potenzialità di vendita è impossibile stimarla, rimane solo come unico parametro il costo sostenuto. Oltre ai già citati 20.000€, andrebbero messe in conto le ore di lavoro che se pagate con la tariffa più bassa possibile (8-10€/ora) bisognerebbe aggiungere altri 20.000€ (stima al ribasso), quindi al costo di 68€ (scenario Dolomiti 3D) per poter coprire solo le spese occorrono almeno 600 vendite. Un traguardo non impossibile sulla carta, visto che ci sono decine di migliaia di possibili acquirenti...ma non è ...e non sarà mai così! ...parlare poi di guadagno (tassabile ovviamente) mi sembra di chiedere la luna!
Questo anche per dire a chiare lettere, contrariamente a quanto detto da qualcuno, che il sottoscritto come tanti sviluppatori di scenari, non ha guadagnato 1 € .
Rimane la soddisfazione di aver fatto da zero un bel prodotto, stimato e lodato nei vari siti di simulazione...non è poco...ma non basta!

ma è così che va....scusate lo sfogo!

Alcuni siti internazionali di recensione del Dolomiti 3D:
https://flusinews.de/2017/10/review-dolomiti-3d-xplane/
https://flightdeckx.com/review-frank-daineses-dolomiti-3d/
https://www.helisimmer.com/previews/dolomiti-3d-x-plane/#disqus_thread

22 commenti:

gmazzei ha detto...

Salve Frank
Io l'ho comprato fin dal primo giorno e ho fatto il passaggio a x-plane solo per qusto.
Pero' ritengo che proprio la scelta di abbandonare la piattaforma FSX/P3D per x-plane possa aver contribuito al mancato successo di vendita.
In questo ambbiente gli utenti mi sembrano puntare molto sul freeware o su payware di prezzo medio-basso.
Comunque grazie per il tuo splendido lavoro e sinceri auguri di Buon Natale e felice Anno Nuovo

Guido Mazzei

Yan Feng ha detto...

Hi Frank, I have bought this as prepurchase, and I am very satisfied with it. I have been promoting Dolomiti 3D on various forums. Keep up the great work!

NUCCIO DELIA ha detto...

Lo uso poco per mancanza di tempo (sono medico come te) ma te lo ricomprerei altre dieci volte. Ciao. NUCCIO DELIA (Messina)

lionello ha detto...

Forza Frank non mollare. Anche io, come Nuccio, lo ricomprerei dieci volte. Buon Natale. Lionello

Anonimo ha detto...

LA PIATTAFORMA XP 11 E'POCO USATA.
Se fosse stata realizzata per p3dv4 sarebbe stato meglio.
Io sarei un possibile acquirente.
Perche'ha scelto di sviluppare D3D per xp?

Anonimo ha detto...

E'stato un insuccesso annunciato.
Prima di investire in cosi'tante risorse economiche ,secondo il mio modesto punto di vista avrebbe dovuto fare una indagine di mercato,,,,per poi scoprire che xp 11,per quanto sia una piattaforma molto bella , e'poco diffusa.
Cordiali

Anonimo ha detto...

Why do people fly?
•Entertainment 37.01%

•Interest 48.06%

•Training towards a pilot license 6.35%

•Research or academic education 2.68%


The million dollar question was of course: What do people fly?

•Lockheed Martin Prepar3D v4 30.75%

•Microsoft FSX 23.46%
•Laminar Research X-Plane 11 19.58%
•Dovetail Microsoft FSX: Steam Edition 9.73%
•Lockheed Martin Prepar3D v3 6.72%

Frank Dainese ha detto...

Grazie per le risposte e per i suggerimenti, avrei gradito sapere il nome di chi l'ha scritto, soprattutto chi ha scritto le statistiche ...molto interessanti.

Le Percentuali sono nettamente a favore del vecchio FSX e il suo clone, ma comunque sono decine di migliaia coloro che hanno scelto X-Plane, basta controllare quanti frequentano i forum, i potenziali acquirenti sono comunque un buo numero anche per X-Plane.

Ho preferito la piattaforma X-Plane perchè penso che abbia più futuro, intendo come sviluppo, il motore grafico è in continua evoluzione e il realismo lo considero molto superiore al vecchio FSX. Molti rimangono con FSX solo per abitudine e non se la sentono di cambiare.

I Forum di

Yan Feng ha detto...

Hi Frank, please considering developing for Aerofly FS2. This is a more efficient and future proof platform.

Anonimo ha detto...

Ciao Frank, €68,00 non è nulla per uno scenaro del genere, è regalato!
La ORBX FTX vende molto più a caro prezzo i suoi lavori per FS paragonando la stessa densità di scenario.
Diciamo che rispetto ad anni passati il numero di utilizzatori sta crescendo, prima XP era una piattaforma molto di nicchia, magari i numeri arriverranno con più calma rispetto al desiderio di vendere subito, c'è anche da dire che sviluppatori professionali sono pochissimi a lavorare con X-Plane, quindi con Carenado siete i pionieri di X-Plane, secondo me i numeri con un pò di pazienza arriveranno.

Un caro saluto!
Nicola

Alex Noack ha detto...

Dear Frank, sorry, i´m only answer in english...
I really really love your new Scenery! But till now i didn´t bought it! Why? I had spend a lot of money (800,-) in to my PC for the new hungry X-Plane11! I have two Kids and a House, that needs a lot of money too. And with the VAT of 22% i have to spend 82,-EURO! That´s a lot of money, a lot. Next month i will buy Dolomiti 3D, that´s the reason why ii bought XP11! That´s the truth! And this is, what i think, a lot of PC-Flyers have the same Problem...
Young guys want to fly very cheap, older guys have the time and the money (mostly ;-) and in the middle years its not easy to buy a system that works with XP11 and to tell your family you need that money for your hobby!
Please be patient and wait for a few month!!! I think more XP Users want to buy your Scenery, cause its fantastic!
It needs time...
A really big Thank you for your excellent work! Keep it up!
Alex from EDDN

Frank Dainese ha detto...

Thanks Alex, merry Christmas!

Anonimo ha detto...

Non credo sia un problema di piattaforma o di prezzo, o meglio, di prezzo fine a se stesso.
Siamo proprio sicuri che ci sia tutto questo interesse per le Dolomiti? è un prodotto di nicchia, è più che altro un ottimo, superlativo, ed utile prodotto per elicotteristi, per gli amanti del VFR, e del volo in montagna.
Il prezzo (basso per il lavoro svolto) andava proposto subito nei forum, molto prima del tuo acquisto, è veramente alto per i "curiosi", per quelli che "ci volerei ogni tanto", i prodotto gratuiti invece li scaricano tutti, e spero noi sia stato utilizzato quello come metrica di potenziale interesse.
Prova a venderlo (dovresti proprio a mio avviso) nello store di x-plane.org, è un ottima e probabilmente l'unica vera vetrina internazionale, se si parla di x-plane.
E comunque vedrai che il tempo ti ridarà ciò che meriti, in fondo non è molto che è uscito.
Buone Feste
Piero

Anonimo ha detto...

Frank, le statistiche le puoi vedere qui http://blog.navigraph.com/post/167492052421/survey-results-prepar3d-x-plane-up-fsx-down
Va considerato che questo dato, ha una sua geolocalizzazione
The 2017 survey respondents live in:

United States 23.09% (13.84%)
United Kingdom 14.21% (7.66%)
Germany 10.83% (9.31%)
Canada 4.86% (2.70%)
Australia 4.68 (2.37%)

Diciamo è un punto di partenza, ma non è assoluto, mancano svariate nazioni specialmente in Europa

Sempre Piero :)

Frank Dainese ha detto...

Grazie Piero dell'informazione, anche se parziale è interessante! Per la vendita sui vari siti specializzati non è ancora escluso anche se ormai...

Filippo Nesi ha detto...

http://blog.navigraph.com/post/167492052421/survey-results-prepar3d-x-plane-up-fsx-down

Questa statistica non ha nessun valore dal punto di vista della diffusione dei simulatori, in quanto è limitata esclusivamente agli utenti di Navigraph. Storicamente gli utenti P3D sono in larga parte amanti dei liner (PMDG, FSLabs, Majestic ecc.) ed è normale, pertanto, che questa piattaforma appaia sovrastimata in questo sondaggio. Chi usa i liner tende quasi sempre ad acquistare anche un abbonamento annuale per i dati FMC e, spesso, per le carte, a differenza di chi predilige il VFR o un tipo di volo più random, che sembra invece il profilo medio dell'utente X-Plane. Una statistica interna pubblicata recentemente da Laminar Research sembra confermarlo: la maggior parte degli x-planer utilizza aerei di default. È vero che XP11 supporta gli aggiornamenti AIRAC in modo nativo, ma questo dato suggerisce un diverso approccio al volo. Di per sé, non dimostra affatto che P3D è la piattaforma regina del mercato. P3D ha una sua base di utenti, che recentemente si è allargata a qualche ex-utente FSX dopo l'implementazione dei 64 bit. Ma continua in larga parte a presentare i ben noti limiti di una piattaforma di fatto vecchia 11 anni, soprattutto sotto il profilo delle prestazioni. Molti utenti FSX, in realtà, sono passati a X-Plane, magari in attesa di conoscere meglio ciò che potrà venire fuori da FSW.

Una serie di indicatori ufficiosi, ma pur sempre interessanti, come il numero di nuovi gruppi Facebook, canali Twitch, canali YouTube dedicati e relativo numero di iscritti, numero di thread su reddit ecc. dimostra, al contrario, che X-Plane sta aumentando in maniera vistosa la propria base di utenti, mentre P3D è sostanzialmente fermo. Negli ultimi mesi vi è stata una proliferazione mai vista prima in X-Plane di nuovi scenari di altissima qualità e nuovi addon che un tempo si vedevano solamente per ESP. Turbulent Designs, iBlueYonder, Orbx, presto anche Hifi e REX, hanno già iniziato a sviluppare per X-Plane o annunciato prodotti per il 2018. Anche il profilo dell'utente medio di X-Plane sta, quindi, cambiando. La barra della qualità si sta alzando in maniera significativa e con essa le aspettative. X-Plane non è più il simulatore di chi cerca il freeware e si accontenta di blocchi di lego. Questa immagine di X-Plane è definitivamente superata con XP11.

Chi sostiene che Frank abbia sbagliato nel puntare su X-Plane non tiene conto di tutto questo. Né del fatto che usare texture 4K per le montagne con il LOD di base di X-Plane significherebbe letteralmente mettere in ginocchio una piattaforma obsoleta come P3D, che ha bisogno di non eccedere i canonici 4.500000 per non scendere oltre un livello critico di FPS e mostrare il solito mortificante blurry nelle visuali a distanza.

I motivi del basso numero di vendite sono, in realtà, abbstanza semplici da spiegare:
1. Dolomiti 3D ha un costo molto alto. Che valga ogni singolo cent non cambia il fatto che si pone in una fascia di prezzo decisamente superiore alla media. E in tempi come questo 80 Euro sono tanti.
2. È uno scenario molto specifico. Ideale per chi ama VFR ed elicotteri, decisamente poco indicato per chi usa liner (ad es. zibomod, nuovo FF A320 ecc.).

Una possible soluzione sarebbe stata, forse, dividere lo scenario in quattro pacchetti separati, magari con uno sconto per chi li acquistava insieme.

Frank Dainese ha detto...

Grazie Filippo per la tua analisi, mi trovi d'accordo su tutto!...Sì in effetti dividere lo scenario in 4 pacchetti è una ipotesi non ancora del tutto scartata, vedremo...

Anonimo ha detto...

Oltre a quanto detto da altri, mi sembra che sussistano problemi generalizzati di natura pubblicitaria, cioè di mettere al corrente gli appassionati "distratti" dell'esistenza sia di un simulatore diverso da FSX sia dello spettacolare scenario oggetto di questa discussione.
In ogni caso, dopo non poche perplessità dovute al prezzo, me lo sono comprato.
Quindi grazie Frank, ti faccio tanti auguri!
Silvano

Frank Dainese ha detto...

Grazie Silvano per gli Auguri... e mi auguro anche che lo scenario ti soddisfi, ci sono talmente tanti posti suggestivi che solo per volare da una piazzola all'altra occorrono almeno 10 ore continuative, senza mai passare sullo stesso posto....buon volo sulle Dolomiti!

Alex Noack ha detto...

Hello Frank,
i bought your spectacular scenery! Wow, wow, wow! It´s amazing!
Thank you for this perfect work.
Is there a possibility to get the coordinates from the Heliports oder maybe a .kmz file for google earth? It is very difficult to find the landing points and the x-plane gps didn´t find the ICAO´s of it!
Have a nice time!

Alex

Anonimo ha detto...

Ciao!
Personalmente non ho ancora acquistato lo scenario e non so se lo farò, i motivi sono semplicemente le risorse hardware che potrebbero non bastare: sebbene abbia un pc di fascia medio-alta il dubbio di spendere 68 euro per uno scenario che non gira come dovrebbe (o gira ma solamente se castrato da setting di qualità grafica bassa) non mi va.

Purtroppo non è data la possibilità di scaricare una demo, ad esempio una piccola porzione dello scenario per testare la qualità del prodotto in tutti i termini (qualche chilometro quadrato non di più). Questa mancanza sicuramente frena l'acquisto da parte di chi come me ha questi dubbi.
Queste sono considerazioni di sorta dovute anche dalla mancanza di scenari precedenti dello stesso autore per xplane.

Per il resto è un ottimo prodotto, o così sembra.
Anche se il prezzo è caro... costa più del sim completo...aimè.

ps. per anni ho usato fsx e le sue copie... lasciate stare e passate a xplane... è tutta un altra storia!

Keep on!
Giorgio

Massimo Malatesta ha detto...

L'ho appena ricevuto. Veramente bellissimo e neanche troppo pesante ! Ora potrò svolazzare tra le mie amate montagne.
L'unica richiesta, per un prossimo upgrade, qualche rifugio d'alta quota in più. (es. Torri del Vaiolet)
Grazie per il fantastico lavoro, con la speranza che anche le vendite possano incrementarsi come meriterebbe.
P.S. La penna USB da 32 GB in legno a forma di foglia nel cofanetto (pure lui in legno) è una chicca :)