venerdì 28 ottobre 2011

...problemi con FSX

...costruire un modello 3D di una montagna è una bella impresa, ma inserire poi il modello in FSX è una cosa al limite dell'impossibile!
Ci sono montagne con caratteristiche tali che il posizionamento diventa veramente inpossibile!
Le Tofane, il Cristallo e il Sorapis, tutte Dolomiti della zona di Cortina d'Ampezzo, sono proprio così. La loro caratteristica più problematica è proprio il fatto di essere un gruppo poco specifico, con molte creste, cime, guglie, gole, ghiaioni ...il tutto distribuito su una grande area.
Il modello 3D diventa così molto articolato, ed in caso di errore (anche piccoli errori di scala) non è più possibile far coincidere il modello con le mesh sottostanti.
Mi sono ritrovato così in un vicolo cieco...continuare?... adattare il modello, anche con qualche necessario aggiustamento sulle mesh sottostanti?
Indubbiamente il lato estetico ne guadagna e di molto, ma a discapito della precisione dello scenario in FSX.

Ci sono soluzioni?...io ne sto continuamente cercando, ma per ora non soddisfacienti.
A questo punto, lancio un piccolo sondaggio a tutti gli amici che mi seguono...
Secondo voi ne vale la pena?...

6 commenti:

Maury ha detto...

Comunque tu decida sei un Grande....

Maury ha detto...

é un lavoro immane ed il tuo tempo è prezioso,è il caso di considerare un certo ritorno finanziario...Maury

michele ha detto...

purtroppo sei solo Tu a sapere quali difficoltà stai affrontando.
egoisticamente direi di continuare...potresti "spezzare" i modelli 3d e spostarli nelle rispettive posizioni corrette...si avrebbero dei problemi nelle sovrapposizioni però.
Oppure, deformare i modelli 3d nelle proporzioni generali, così da mantenere la forma dei dettagli e farli coincidere comunque con le mesh sotto.
In questo caso sarebbe errata la forma "globale" del gruppo, ma dovrebbe essere del tutto inavvertibile perchè andrebbe comunque ad essere coerente con le mesh esistenti, unico riferimento globale.
Ossia, per esempio se le 3 cime sono larghe 1500m nella realtà, ma le mesh sottostanti sono 1400 per un errore di fsx, allora facendo anche il modello 1400m viene comunque coerente.

Frank Dainese ha detto...

Intatnto grazie sia a Maury che a Michele.
Le osservazioni di Michele sono molto interessanti, in effetti sto proprio pensando ad un inserimento parziale e cercare di far coincidere il più possibile con le mesh sottostanti...è probabile che sia un'operazione molto lunga e piena di incognite...ci proverò.

michele ha detto...

credo che aver fatto il modello 3d ed averlo predisposto per l'inserimento in fsx sia il 90% del lavoro.
A questo punto sarebbe un peccato non completarlo per una "inezia" come questa.
Quello che secondo me potresti fare è posizionare il modello al centro dell'area, quindi scalarlo nelle varie direzioni per farne combaciare a grandi linee i bordi con le mesh di fsx.
Per ultimo, prendi i bordi e li "stiracchi" per aggiustare la sovrapposizione di fino.
La differenza rispetto al modello 3d perfetto potrebbe allora essere visibile, ma solo confrontando direttamente, cosa ovviamente impossibile da fare usando fsx.
Questo sempre che le differenze non siano invece abissali.
Non riesci a pubblicare una foto dove si veda un punto "sofferente"?

Frank Dainese ha detto...

IL metodo che uso normalmente è proprio quello. Metto il modello al centro e poi inizio le varie modifiche: scala, rotazione...
Per alcuni piccoli gruppi la cosa è semplice e fattibile. Per grandi gruppi diventa molto difficile.
...Michele, dammi il tuo indirizzo email...(scrivimi)