lunedì 20 giugno 2011

Le prime immagini del prossimo progetto: il Gruppo Sassolungo

...A breve l'uscita del Cervino in 3D su FSaddon , mancano le ultime verifiche e poi sarà on line, con le stesse modalità delle Tre Cime di Lavaredo.

Intanto il prossimo progetto va avanti, anche se con qualche interruzione.
Il Gruppo del Sassolungo è un famoso gruppo Dolomitico a Nord-Ovest della Marmolada e vicino al gruppo del Sella. Ha alcune cime superiori a 3000 mt., ottimo terreno alpinistico di roccia dolomitica, diverse pareti famose e uno dei più grandi rocciatori dolomitici, il grande Comici, segnò alcune delle imprese impossibili, in scalata libera senza nessun ausilio artificiale.
Gruppo molto frequentato, è possibile un giro completo tutto intorno con alcuni ottimi rifugi per le varie soste.
Da un punto di vista "grafico 3D" è sicuramente uno dei più difficili da "costruire". Possiede molte guglie e creste appuntitte, caratteristiche che rendono la costruzione molto complessa, soprattutto la mappatura e la "stesura" delle texture fotografiche.
Le mesh che mi ha fornito Daniele sono in LOD14 e ottime per il nostro scopo.
Le prime prove effettuate sulla fattibilità hanno dato buon esito...e quindi procederò.
La comparazione con il modello planare non lascia alcun dubbio sulla precisione e l'effetto realistico del modello 3D:


Come accennavo, la difficoltà della mappatura e la stessa applicazione delle texture sono la parte più difficile e complessa. Occorre molta pazienza e prove prima di raggiungere un risultato "efficace".
Certo che se paragoniamo l'attuale scenario sul Sassolungo, considerando le normali ortofoto e le "buone" LOD11 che ormai tutti hanno adottato, il modello 3D appare una "foto reale":


Il vantaggio è ancora più evidente se proviamo uno zoom:

Qui ci troviamo sul versante Est del Sassolungo a pochi metri dalla parete, la stessa immagine sul modello planare sarebbe "inguardabile"...come ormai tutti sapete, l'effetto "slavato" sulle pareti verticali è superabile solo con un modello 3D.
Per finire un'immagine dal basso della stessa parete...in mezzo agli abeti...

Chi è stato da quelle parti, nelle ore del mattino ha esattamente la stessa visione della foto...
Insomma il progetto va avanti. Ho già contattato Dario per la "costruzione" dei principali rifugi della zona e per Daniele chiederò anche la possibilità di avere la funivia (ovovia) funzionante che arriva al a quasi 2700 mt. (sulla frcella)...
...continua

1 commento:

Vigilius ha detto...

Bravo Frank, un po' me l'aspettavo: il Sassolungo, con Cervino e Tre cime, è una delle montagne italiane più caratteristiche e difficili da rappresentare. Insomma: una sfida alla vostra altezza ;-)