sabato 13 ottobre 2012

...problemi del progetto Dolomiti 3D

Molti amici mi hanno chiesto qunado sarà disponibile il progetto Dolomiti 3D. Vi avevo accennato ai vari problemi che avevo riscontrato e soprattutto delle difficoltà. Almeno una trentina di voi hanno potuto provare, solo come test, la prima versione ...e già in quella occasione si erano evidenziati molti "punti critici" di non facile soluzione. Quasi risolto del tutto il problema "scaloni", rifacendo completamente le mesh di tutta la zona e limitando al massimo le correzioni alle stesse mesh. L'inserimento dei modelli 3D è stato migliorato, sono state escluse alcune parti critiche in modo da facilitare il posizionamento. Ecco come si presenta lo scenario di default (senza ortofoto) con i modelli 3D ben posizionati.
Come potete notare (ingrandendo l'immagine) tutte le Dolomiti sono ben inserite, ma lo stacco sullo scenario di default è "inguardabile". A questo punto il principale problema è trovare le ortofoto migliori con la colorazione migliore. Con uno scenario così realistico come le montagne 3D, sono necessarie ortofoto molto dettagliate (.5-1 mt/pixel) e soprattutto una colorazione adeguata per evitare il più possibile lo stacco con i modelli 3D. Ed è proprio questo l'ostacolo principale. Ecco alcuni screen con i modelli 3D+ortofoto dettagliate originali (senza nessuna minima correzione).
Ad una prima e superficiale visione non si noterebbe tanto lo stacco...ma avvicinandosi alla parete l'impressione è quella di trovarsi in 2 scenari diversi...quindi non proponibile. Correggere la colorazione e comunque le zone di contatto con il modello 3D non è per nulla, come potrebbe sembrare, un'oprerazione semplice. Ho accumulato molta esperienza a questo proposito (ho fatto qualcosa come oltre 60 scenari di montagna in HD), conosco molto bene tutti i programi adatti allo scopo, ma purtroppo devo dire che tutti i tentativi fatti finora non mi hanno per nulla soddisfatto. Questo è il motivo principale del blocco attuale al progetto. Le ortofoto molto dettagliate sono anche "ingombranti" come dimensioni (superano i 200 MB) e ad ogni minima correzione, per compilare il BGL (per FSX), occorre anche più di 1 ora... tempo molto lungo che rende tutto il lavoro estremamente lento e il più delle volte poco soddisfaciente..."frustrante". Mettere a disposizione per il download uno scenario così facilmente criticabile non è nel mio stile... Comunque non ho abbandonato il progetto e prima o poi spero di arrivare ad una soluzione soddisfaciente. Forse a breve ritornerò a fare qualche scenario planare ...

1 commento:

helipilot ha detto...

Anche se il 3D ha na resa migliore credo che il planare, pur con i suoi limiti, resti ancora la strada più "facile" e soddisfacente per tutti.