martedì 2 settembre 2008

Ritorno in Europa : in Svizzera nell' Oberland Bernese

Dopo la parentesi Himalyana si ritorna in Europa. In Himalaya ci tornerò quando ci sarà più materiale fotografico disponibile.
Allora in Europa, come vi avevo anticipato, mi sono tarsferito nella bellissima Svizzera, nella zona dell'Oberland Bernese a Grindelwald. Qui, su dolci e verdi pascoli, si affaccia la più temibile e affascinante parete Nord delle Alpi:l'EIGER.
Eiger tradotto in italiano "Orco"...e a ben ragione vista la triste fama che questa montagna si è portata per tanti anni. E' stata conquistata nel '38 da una cordata tedesco-austriaca (perfino Hitler all'epoca consacrò questi alpinisti come eroi).
La storia più recente ha visto crollare record su record, addirittura salita e discesa della Nord in poche ore e con attrezzatura minima. Ad essere sincero questi "record" sono da considerarsi più come "imprese circensi", grandiose dal punto di vista tecnico...ma di certo fanno perdere un po' di fascino, quello spirito eroico (forse d'altri tempi) ma che dava il vero "sapore" della conquista.
Dopo questa dovuta premessa, veniamo allo scenario per FSX. Dico subito, che anche in questo caso l'impresa non è da poco, per l'ormai arcinoto problema delle pareti verticali..e l'Eiger con la sua "terribile" e strapiombante parete Nord di 1800 mt. è l'esempio più eclatante.
Ecco come si presenta nello scenario di default di FSX

Ovviamente molto anonima, noterete le frecce rosse che indicano le zone dove le texture applicate subiranno l'effetto "slavato" tipico in FSX delle pareti verticali. Quindi qualunque texture applicata su quelle zone sarà molto poco realistica e per di più molto sfocata, anche a distanza ravvicinata.
Utilizzando le più comuni ortofoto, solo a titolo di esempio, il risultato è senz'altro migliore ma non ancora all'altezza di uno scenario realistico.Ecco la foto di esempio:

Tempo fa avevo avuto modo di vedere il bellissmo pacchetto di tutto lo scenario della Svizzera (Swiss professional per FS9) anche in quel caso l'Eiger aveva un aspetto un po' sfocato, anche se molto valido come scenario, ecco l'esempio:

Indubbiamente la soluzione del problema è molto complessa, da un punto di vista tecnico quasi insuperabile, ma con un po' di elaborazione si possono ottenere discreti risultati.
L'esempio che segue è ovviamente da considerarsi una versione "Beta", in quanto sempre in fase di studio e rielaborazione, ma per ora rappresenta il miglior risultato. La Nord dell'Eiger alta 1800 mt. è una parete per la maggior parte sempre al buio, pochissimo sole (in estate solo dopo le 17), quindi ha spesso un aspetto nero, scuro, tenebroso che la rende ancor più temibile. L'applicazione delle texture fotografiche è molto complessa, occorrono diverse prove e controprove per avvicinarsi un po' alla realtà, tenendo conto che siamo in un semplice simulatore di volo e non in uno scenario 3D professionale. Ecco un primo esempio

Come potete vedere il risultato è discreto, lo scenario comincia ad avere un aspetto più realistico, pur mantenedo i "difetti insolubili" di FSX. La cima a destra è il Monch (4107 mt.)
Sotto, sempre la stessa posizione vista con un altro tipo di meteo (leggera foschia)

E per finire una mia elaborazione con nuove texture meteo (REX) che sarà a breve disponibile per FSX.

Insomma l'impegno è notevole...il lavoro continua!

Nessun commento: