venerdì 15 marzo 2013

Panorami a largo raggio!

Ecco qualche immagine di panorami a largo raggio. Danno una visione di insieme, dell'aspetto globale dello scenario come del resto si può vedere da un aereo a quote VFR.

Le immagini sono molto grandi riprese direttamente dal mio monitor 2560x1600

I test stanno procedendo bene, penso che entro la prossima settimana sarà possibile il Download. Come nella precdente occasione lo scenario Dolomiti Nord-Orientali + SP2 + Zona Nord, sarà inviato per email a coloro che già possiedono le 2 parti precedenti.

2 commenti:

Auris ha detto...

Caro Frank,
le tue montagne 3D sono "troppo" belle:
una volta viste e provate, non è più possibile tornare indietro.
La vista dei picchi arrotondati e approssimativi ottenuti con la semplice mesh per quanto densa, con le textures orizzontali stirate e slavate, diventa insopportabile. Meglio allora volare in collina o su rilievi più dolci (Appennini, Prealpi, Pirenei ...).
Altro vantaggio delle tue montagne 3D è che non cambiano di forma avvicinandosi, mentre la mesh produce quel fastidioso effetto di montagne che spuntano all'improvviso e si rimodellano mentre le stai osservando.
In sostanza: ci hai decisamente "viziato"!

Gedackt ha detto...

Aaah che bei panorami!
Adesso apro una doverosa parentesi, perché queste meravigliose vedute dimostrano quanto siamo fortunati a vivere in un Paese bello come l'Italia!

Certo, se anziché affacciarmi alla finestra e vedere tutto sto grigiume, tra palazzi, cemento ed il rossore delle coperture dei tetti, avessi difronte il bel verde vivido dei prati e dei boschi trentini che Frank ha maniacalmente ricostruito, anche il mio mal di schiena (che ahimè è tornato nuovamente alla carica...) sarebbe più facile da sopportare.

Ma per fortuna che c'è Frank, così se non posso uscire a farmi la passeggiata su quelle colline boscose, posso però visualizzarle dal mio aeroplanino stando "comodamente" disteso nel mio letto!

Riguardo allo scenario, vorrei fare i miei complimenti all'autore di questa nuova avventura, in quanto laddove non vi siano vette 3D da realizzare, ha pure fornito lo scenario di tutto il corredo necessario per caratterizzare il paesaggio correttamente con le strutture ambientali e civili che, se osservate (come io consiglio) dal finestrino del proprio velivolo a quota alberi, risulta davvero impressionante la sensazione di "esserci".

Veramente bravissimo, i miei complimenti soprattutto per la precisione davvero certosina con cui ogni casetta e ogni albero è stato installato sul territorio.
Saluti