mercoledì 13 maggio 2009

Dettagli tecnici sul Progetto SIRX2009

In queste serate le prime prove tecniche sullo scenario Alpino per il nuovo progetto SIRX2009. Il materiale a disposizione, come detto, è in alta definizione. Si parte con il dettaglio a 30 cm/pixel poi con una serie di passaggi e per ovvie ragioni di dimensioni si lavora su una base a 1.2 mt/pixel ma con una qualità molto elevata del dettaglio, vista la definizione di partenza.
Le dimensioni dello scenario Alpino (tutte le Alpi) così formulato potrebbe essere di circa 40 GB, la soluzione con la definizione nativa 30 cm/pixel(oltre al'enorme tempo che ci vorrebbe)porterebbero le dimensioni, solo per Alpi, a 300 GB circa (improponibile). Comunque ho fatto una piccola prova su di un piccolo settore e vi confermo che la soluzione a 1.2 mt/pixel con ottimo dettaglio non sfigura affatto rispetto al nativo 30 cm/pixel, considerando che con il nostro simulatore non voliamo mai a "pelo d'erba".
Tanto per dare qualche numero: L'Italia viene suddivisa in oltre 300 settori, ognuno dei quali ricopre un'area di 2000 kmq. Ogni grande settore è formato da 20 sottosettori e ogni sottosettore è formato da 256 immagini ad alta definizione, per un totale quindi di 5120 immagini a settore ...per tutta l'Italia oltre 1.600.000.
Come vedete i numeri sono grandi, anzi enormi. Per quanto mi riguarda, vi ricordo che ho come compito le Alpi, dovrei "cavarmela" con una quarantina di settori e circa 200.000 immagini da sistemare. I programmatori della Professionashow stanno cercando di rendermi il compito un po' più semplice, preparandomi i sottosettori, risparmiando così parecchio tempo di assemblaggio.
Una volta terminato un grande settore inizia la seconda fase: la ricolorazione.
Questa fase è senz'altro quella più delicata e non del tutto semplice, visto che in molte occasioni le ortofoto hanno diverse tonalità di colore di base. Normalmente, come spiegato in altre occasioni, le ortofoto sono scattate in pieno giorno e nella stagione estiva, per evitare il più possibile le troppe zone d'ombra. Ci sono sovente situazioni di recupero delle immagini, in un secondo tempo di elaborazione, per problemi di copertura nuvolosa etc... Comunque la ricolorazione si rende d'obbligo per uniformare il tutto e dare un'impronta la più reale possibile.
La terza fase, la mia preferita, è la texturizzazione delle montagne, dove occorre dare le giuste caratteristiche della roccia, ghiacciai e quant'altro che fanno riconoscere in modo assoluto la stessa montagna. Molte montagne delle Alpi, le ho già "ridisegnate", quindi, anche se non breve, questa fase sarà la più rapida (si fa per dire).
Poi finalmente l'ultima fase di georeferenza, e inserimento nel simulatore per tutte le prove, verifiche, controlli...prima della pubblicazione.
Insomma a grandi linee questo è il lavoro che mi attende nelle serate dei prossimi mesi (tranne ovviamente le settimane di ferie).
Chiederò senz'altro, la possibilità di fare qualche esempio "pubblicabile" vedremo se possibile.
Gli altri programmatori e "scenarist" si occuperanno della costruzione degli Aeroporti, di tutti gli ostacoli e oggetti 3D, delle aviosuperfici etc...
Un lavoro altrettanto enorme, che sarà sviluppato dai migliori scenarist italiani e internazionali.
Questo il grande progetto SIRX2009. Ho letto i commenti e vi ringrazio dell'incoraggiamento. Ci sono stati anche commenti (su altri forum)un po' scettici sulla effettiva realizzazione del progetto, speriamo di poterli contraddire e comunque noi ce la metteremo tutta.
Vi terrò informati ... e magari anche con qualche bella "anteprima".
Un'ultima cosa: stiamo cercando specialisti in costruzione di aeroporti e oggetti 3D e anche aviosuperfici. Ci sono già dei bravissimi "volontari" ma non bastano mai. Chi ha qualche capacità si faccia vivo, mi contatti via e-mail.

4 commenti:

Luigi ha detto...

scusami magari è una domanda già fatta... ma sono previste le texture notturne, stagionali e l'autogen?

Nicola ha detto...

Scusa ma il futuro download sarà frazionato in più parti (es. per Regione) o tutto lo scenario intero! Scaricare centinaia di giga ci vorrebbero giorni e giorni! Intanto buon inizio....io già pensavo alla fine ;-)

wilm ha detto...

Se non ricordo male si era accennato ad un hard disk "dedicato" nel quale fosse precaricato tutto lo scenario e con la possibilità di riceverlo in spedizione a fronte delle spese vive.
Questa sarebbe la soluzione più logica visto l'enormità dello scenario.

Roberto ha detto...

Mi pare che lo stesso Frank (MITICO!), in un post precedente spiegasse che sara' prevista la possibilita' di scaricare lo scenario in piu parti distinte da un server dedicato.
Buon lavoro Frank, sto gia' sbavando...