martedì 14 ottobre 2008

Spiegazioni e soluzioni per alcuni problemi

Intanto ringrazio tutti coloro che mi hanno scritto e sono rimasti soddisfatti del mio ultimo lavoro: il Monte Rosa.
Qualcuno mi ha anche fatto presente alcuni problemi nella visualizzazione. Prima di tutto la comparsa nelle zone periferiche di strisce blu, tipo acqua, che circondano a corona lo scenario. La spiegazione è questa, almeno molto verosimile:
Per ottenere gli effetti sfumati nelle zone periferiche devo necessariamente utilizzare un effetto che si chiama alpha-channel che permette una graduale trasparenza della zona periferica. Poi il tutto va ricompilato con il famoso "resample.exe" della MS per trasformarlo in file bgl e quindi inserito nel simulatore.
Questa è la procedura a grandi linee; evidentemente può succedere qualcosa in qualche passaggio, magari non ancora perfezionato, che viene poi interpretato dal simulatore come acqua. Anche FSX non scherza in macchie, ombre improprie e quant'altro.
Soluzione: la più ovvia, mettere a "zero" l'effetto acqua (nelle impostazioni video-scenari), almeno quando si sorvolano le zone alpine. A questo proposito, qualcuno mi ha anche chiesto perchè i laghetti di montagna non hanno gli effeti d'acqua. Il motivo è sempre lo stesso, senz'altro troverò una soluzione più adatta e appropriata, per ora , visto che nessun idrovolante riesce ad "ammarare" in una pozzanghera, ci accontentiamo.
Un altro problema che mi è stato riferito riguarda alla scomparsa dell'autogen (per chi aveva magari "addon" payware) nelle zone dello scenario. Tutti sanno che il photoreal non contempla l'autogen, ma è anche possibile farselo da soli con addon specifici, tutti payware che trovate facilmente in rete.
Un ultimo problema i passaggi "bruschi" tra i vari pezzi di scenari. In effetti uno dei motivi della sfumatura graduale era proprio questo, ma non è possibile dappertutto, poi in molte situazioni non è opportuno.
Comunque sicuramente abbiamo margini di miglioramento e piano-piano anche questi problemi troveranno una soluzione.

Nessun commento: